L’eroe che ha scalato un edificio per salvare un bambino è diventato un cittadino francese

L’uomo che è stato recentemente soprannominato “Spiderman of Paris” sta facendo di nuovo notizia dopo aver incontrato il presidente francese Emmanuel Macron. L’eroico pensiero di Mamoudou Gassama, che lo ha portato a salvare la vita di un bambino di quattro anni, ha attirato l’attenzione di persone di tutto il mondo e specialmente in Francia. Per ringraziare il ventitreenne immigrato maliano, il paese lo ha preso come uno di loro.

Fu meno di una settimana fa che Gassama scalò le mura di un condominio parigino per salvare un ragazzo che penzolava da un balcone del quarto piano. Gli investigatori dicono che il padre del ragazzo avrebbe dovuto occuparsi di lui in quel momento, ma invece era fuori a giocare il videogioco Pokemon Go. Secondo The Guardian, i vigili del fuoco sono stati chiamati sulla scena in cui gli spettatori guardavano con orrore mentre il ragazzo si teneva per la sua vita. Quando furono arrivati ​​lì, Gassama aveva già scalato l’edificio e sollevato il ragazzo in salvo. Il rapido calvario, che è durato meno di un minuto, è stato catturato in video e da allora è diventato virale.

Gassama è arrivato in Francia come migrante senza documenti nel settembre 2017. Aveva speranze di vivere una vita migliore nel fiorente paese. A causa del suo status illegale, non aveva accesso ufficiale all’alloggio o al lavoro e in realtà non aveva alcun diritto di rimanere in Francia. Stava cercando di mantenere un basso profilo a Parigi, ma questo cambiò rapidamente quando la sua faccia era tutta presa dalle notizie dopo l’incredibile salvataggio. A causa del suo coraggio e del suo coraggio, il suo desiderio di avere un nuovo inizio nella vita è accaduto quasi da un giorno all’altro.

Anne Hidalgo, sindaco di Francia, ha twittato di una telefonata che ha condiviso con Gassama in seguito al salvataggio. Era chiara sul fatto di sostenere il suo desiderio di rimanere nel paese “, gli ho detto che il suo atto eroico è un esempio per tutti i cittadini e che la città di Parigi sarà ovviamente molto incline a sostenerlo nei suoi sforzi per stabilirsi in Francia,” il suo tweet ha letto

Il presidente francese apparentemente d’accordo con quella posizione. Macron invitò Gassama ad incontrarlo all’Eliseo per onorarlo per il suo coraggio. Ha presentato all’eroe un certificato e una medaglia d’oro per eseguire un atto di coraggio e dedizione. Insieme a ciò, promise i documenti di Gassama che gli permettevano di rimanere in Francia. “Perché si tratta di un atto eccezionale … oggi stiamo ovviamente regolarizzando tutti i tuoi documenti”, gli disse Macron nell’incontro filmato, “e se lo desideri inizieremo le procedure di nazionalizzazione in modo che tu possa diventare francese”.

Secondo The Guardian, solo un piccolo numero di migranti privi di documenti ha il suo stato regolarizzato in Francia per atti di servizio pubblico. Uno da notare è Lassana Bathily, anch’essa originaria del Mali. Ha ricevuto asilo nel 2015 dopo aver aiutato gli ostaggi presi dai terroristi nel supermercato Hyper-Cacher.

Insieme alla cittadinanza, Gassama ha ricevuto un’offerta di lavoro dal servizio antincendio e di emergenza della città. Ha ricevuto uno stage di 10 mesi e riceverà circa $ 690 al mese, secondo ABC News. I vigili del fuoco di Parigi hanno twittato: “Mamoudou condivide i valori dei vigili del fuoco di Parigi. Siamo pronti ad accoglierlo. ”

Dopo l’incontro con Macron, Gassama fu inondato da telecamere e microfoni fuori dal palazzo dell’Eliseo. “Mi ha fatto un regalo”, ha detto ai giornalisti su Macron. “È la prima volta che ho avuto qualcosa di simile. Sono molto contento.”

Loading...

Loading...

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *