Nello zoo del Venezuela, gli animali sono in pericolo di estinzione e muoiono di fame

L’immagine terrificante di due puma con segni di malnutrizione e con la loro pelle attaccata alle ossa, è attirato l’attenzione di tutto il mondo, soprattutto a causa della situazione che molti giardini zoologici in Venezuela stanno attraversando, molti di questi animali (alcune specie in pericolo di estinzione) stanno morendo di fame a causa della situazione critica del paese che è situato.

Ogni settimana si sacrificano alcune capre, maiali e anatre per nutrire questi animali, in particolare nello zoo metropolitano di Zulia, che è chiuso da febbraio al pubblico generale, dopo aver rivelato la grave situazione che sta attraversando.

Tra gli animali in cattività sono leoni africani, tigri del Bengala, giaguari, gatti selvatici e uccelli rapaci, Questi animali soffrono di grave malnutrizione, uno dei più colpita è il puma in quanto è estremamente grave, per fortuna sono stati salvati dal traffico di animali ciò si verifica nel paese. Al momento vengono medicati e sono ancora in uno stato di salute grave.

Anche una coppia di condor delle Ande è stata evacuata dall’area, perché avevano trascorso settimane senza mangiare in modo adeguato, per partecipare a un piano per riprodurre e salvare questa specie in via di estinzione. Questo è uno degli uccelli volanti più grandi e più pesanti del mondo e sfortunatamente è in pericolo di estinzione a causa della caccia e dell’uso eccessivo di prodotti agrochimici, attualmente ci sono pochissimi esemplari di questa specie.

Sfide difficili sono state presentate soprattutto per i gatti di grossa taglia poiché hanno bisogno di nutrire tra l’8 e il 10 percento del loro peso sulla carne per sopravvivere.

Negli ultimi anni alcuni dirigenti sindacali hanno riferito che molti di questi animali si trovano in una situazione di penuria alimentare e sfortunatamente questo accade in diversi zoo del paese.

All’inizio di quest’anno alcuni lavoratori dello Zoo Metropolitano di Park Zoo a Maracaibo hanno riferito che gli amministratori hanno chiesto di sacrificare gli animali più danneggiati per usarli come cibo per altri animali.

Secondo il direttore dello zoo metropolitano, Elio Ríos, che durante un’intervista ha commentato che quando un animale viene sacrificato, la sua carne viene utilizzata per nutrire altri animali e sfortunatamente ciò accade molto spesso negli zoo venezuelani.

La situazione in Venezuela è molto sfavorevole, secondo un recente sondaggio, due terzi dei venezuelani hanno perso più di 5 chili a causa della carenza di cibo che affligge il paese. A causa della crisi che sta attraversando il paese, il governo ha consegnato cestini di cibo con l’intenzione di aiutare la popolazione, ma sfortunatamente questi raggiungono solo 12,6 milioni di abitanti, questo significa che solo un terzo della popolazione è aiutato.

Alcune celebrità e gruppi religiosi si sono impegnati ad aiutare gli animali dello zoo e le persone colpite da questa crisi alimentare.

Il paese sta attraversando anche una crisi della droga, oltre all’iperinflazione che potrebbe raggiungere il 13.000%.

Secondo il presidente venezuelano Nicolás Maduro, la scarsità di cibo è colpa della guerra economica guidata dagli avversari che ricevono aiuti da Washington.

Negli anni passati il ​​governo ha negato che alcuni animali siano morti di fame, ha persino commentato che molti di questi sono stati trattati come membri della famiglia nonostante prove del contrario.

Loading...

Purtroppo la crisi che sta affrontando il paese sta colpendo l’intera nazione e nessuno ne viene salvato, nemmeno gli animali, possiamo solo sperare e sperare che finisca presto, anche se se fosse possibile fornire aiuto, sarebbe molto meglio.

Cosa ne pensi della crisi deplorevole che il paese sta attraversando? Dacci la tua opinione e diffondila con gli altri. Cerchiamo di essere la voce di questo paese che ha bisogno dell’aiuto di tutti oggi più che mai!

Fonte consultata: Elpais / unilad / CNN

Loading...

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

%d bloggers like this: